« La valle delle bambolle » – Domnesti

 La riserva naturale ,,Rapa cu papusi” ( « La valle delle bambolle ») ha ereditato il nome simbolico per il suo aspetto. Su una distanza di due ettari si estendono diversi depositi minerali quali hanno preso la forma delle bambolle russe. Sono stati scoperti ancor altri posti dove si trovavano pietre di questo genere, però, il carattere special della zona viene conferito dalla concentrazione di tutte queste formazioni in un’unica area, sulla riva destra destra del fiume Sieu. Le concrezioni arenarie, scientificamente chiamate così, sono formati di sabbia cementata con carbone di calcio, prendendo diverse forme, da quelle sferiche a quelle elittiche, a quelle appiattitte o irregolare. Quello che ha scoperto la zona a carattere speciale è Ioan Chintauan. Lui afferma che il suo primo pensiero è stato quello di battezzare il posto i “Soldati”, per la collocazione delle concrezioni, simile ai soldati pronti per l’attacco.

La riserva è una mura verticale sulla quale si sono costituite formazioni strani, con diverse forme e dimensioni, come le bambole, I funghi o le teste di animalli. “La valle delle bambole” ha un grande valore scientifico, offerendo l’oportunità di analizzare da punto di vista scientifico la modalità in cui sono stati depositati i sedimenti.
“La valle delle bambole” rappresenta un importante obiettivo turistico in Transilvania, essendo dichiarata area prottetta di interesse nazionale.